Il Consiglio Comunale di Bellinzago Lombardo, lunedì 29, ha approvato il Piano di Diritto allo Studio per l’anno scolastico 2018-2019, per un importo complessivo di oltre 354 mila euro.

Obiettivo del Piano: la promozione di una scuola inclusiva e in grado di sostenere e sviluppare progetti rilevanti sul piano educativo e culturale. Gli interventi a sostegno degli alunni con disabilità o disagio educativo quest’anno vedranno uno stanziamento di 85mila euro, 20mila in più rispetto al precedente anno, pari a oltre il 24% del totale.

Si tratta di misure individuate dai servizi sociali comunali e programmate in accordo con la dirigenza scolastica, i docenti e gli educatori professionali – ha spiegato il sindaco Angela Comelli – Interventi importanti per alunni e famiglie che, come amministrazione, sosteniamo anche a fronte di disponibilità economiche ridotte.

Quest’anno sono stati introdotti, come nuove sperimentazioni, un progetto per avvicinare gli studenti alla forma artistica del murales, un corso di fotografia che si terrà in lingua inglese e percorsi formativi che promuovono il benessere psicofisico, come il progetto di psicomotricità – che riparte alla scuola d’infanzia – e il progetto su identità e affettività alla scuola secondaria.

Il Piano di diritto allo studio approvato è frutto di una collaborazione con la componente scolastica e con tutte le realtà presenti sul territorio – ha affermato l’assessore all’Istruzione Barbara Scotti – In particolare anche per il nuovo anno scolastico l’Associazione Genitoribelli, in maniera propositiva, ha individuato progetti innovativi da realizzare in tutte le scuole di Bellinzago. Il risultato è un’offerta arricchita che amplia le possibilità formative dei ragazzi che studiano a Bellinzago.